Estetica e Zirconio

Oggigiorno il paziente richiede al suo dentista  un risultato che fondamentalmente soddisfi due requisiti: il trattamento deve essere funzionale ed esteticamente ineccepibile. Denti bianchi, splendenti e naturali, sono attraenti e riconosciuti come un segno di benessere, di vitalità e di salute del corpo.  Chi ha dei denti belli sorride piu’ spesso e piu’ volentieri; chi sa di avere dei denti brutti e inguardabili  preferisce nasconderli, sorridendo poco, a denti stretti o non sorridendo affatto, vergognandosi della propria bocca. Un sorriso accattivante influenza in modo decisivo la fiducia in se stessi, soprattutto nella società attuale in cui l'estetica del sorriso ed una bocca in salute sono sempre più riconosciuti come "il primo biglietto da visita", la chiave ed il presupposto per il successo relazionale.

La moderna odontoiatria  può soddisfare il desiderio di un miglioramento estetico cambiando colore, forma e posizione dei denti, al punto che oggi non si parla solo più di "odontoiatria estetica", ma di “odontoiatria cosmetica”. 

Detartrasi (EMS SYSTEM), camoufflage, polishing (Air flow EMS), sbiancamento rapido in un'ora (con prodotti e lampade sbiancante Sapphire, INTRA-LOCK SYSTEM), corone in zirconio, corone metal free, sono tutti trattamenti di odontoiatria cosmetica che vengono eseguiti nel nostro studio.

La corona in zirconio e lo zirconio  vennero utilizzati per la prima volta nel 1998 alla clinica odontoiatrica dell’Università di Zurigo (Svizzera). 
Lo zirconio (ZrSiO4) è un minerale molto abbondante nel suolo.
Appartiene alla categoria dei silicati, e fu scoperto nel 1789 dal chimico tedesco Klaproth. Da questo elemento si ricava l´ossido di zirconio (biossido di zirconio stabilizzato con ittrio), chiamato zirconia, un materiale di altissimo rendimento il quale viene già utilizzato da decenni nel settore ortopedico per la realizzazione di componenti articolari ossee. Questo materiale difficilissimo da elaborare è stato introdotto anche nel settore odontoiatrico per realizzare i perni monconi implantari, le sottostrutture per la protesi in ceramica e, seppur limitatamente, gli impianti stessi .
Con la zirconia si possono realizzare quasi tutte le tipologie di protesi dentali: corone e ponti di tutte le dimensioni, avvitati o incollati, su denti naturali o su impianti orali.

Procedimenti di lavorazione della zirconia

L’ossido di zirconio si presenta come una polvere bianca inodore ed è sostanza cristallina polimorfa; una ceramica, in sostanza. La polvere viene miscelata a degli additivi, che influiscono su alcune caratteristiche chimico fisiche (diversità fra le diverse marche commerciali) e sulle caratteristiche estetiche della ceramica finita (ad esempio il colore), e a degli altri materiali ausiliari.
Con un processo di presinterizzazione il grezzo di zirconia viene reso compatto e resistente in modo che il materiale possa essere lavorato mediante fresatura computerizzata. La progettazione del manufatto protesico viene eseguita tramite il software di un computer, mediante programmi CAD/CAM. Il processo finale vede la sinterizzazione a circa 1500°C e il manufatto raggiunge, in questo modo, la sua resistenza finale. Durante questi passaggi tutti i materiali ausiliari (acqua e altri composti volatili) vengono eliminati completamente.

La corona in zirconio ha i seguenti vantaggi:

  • L’ossido di zirconio è molto leggero ma estremamente resistente (le corone in zirconio sono resistente al 50% in più di corone in ceramica senza metallo.) e si associa alla durezza dell'acciaio e alla biocompatibilità del titanio.
  • Zirconia ha il colore bianco e superficie particolarmente liscia, queste caratteristiche favoriscono una buona estetica.
  • Le corone in zirconio limitano l’adesione della placca batterica, non causa nessun tipo di allergia.
  • L'ossido di zirconio non è transparente alla luce, a differenza del ceramica pura, pertanto è adatto a ricoprire i denti che sono diventati grigi e conferisce alle protesi dentali un aspetto più luminoso e naturale che comporta una perfetta integrazione nel sorriso dei pazienti.
  • La corona in zirconio possiede anchè una bassa conductibilità termica (perche è senza parti metalliche) e dal punto di vista estetico si ottengono  risultati eccellenti.

I svantaggi della corona in zirconio:

L’unico svantaggio della corona in ossido di zirconio è il costo più alto  in comparazione alla corona tradizionale in metallo ceramica, o oppure in ceramica pura . Questo fatto è dovuto al costo base del materiale, alla tecnologia di produzione (procedimento computerizzato CAD-CAM) di estrema qualità, ma molto complessa ed infine al compenso per la elevata competenza dell'odontotecnico ( sig. Gaetano Morano) che produce le corone metal free in zirconio, o in zirconio e ceramica.

Caso Clinico 1

Caso Clinico 2

Caso Clinico 3

Caso Clinico 4

Caso Clinico 5

Caso Clinico 6

Caso Clinico 7

Caso Clinico 8

Caso Clinico 9

Caso Clinico 10

Caso Clinico 11

Caso Clinico 12

Caso Clinico 13

Caso Clinico 14

Caso Clinico 15

Caso Clinico 16